CPanel

Laiga - Libera Associazione Italiana Ginecologi per l'applicazione della legge 194/78

News | FAQ | Links
Home Chi siamo

Chi siamo

E-mail Stampa PDF

L'associazione LAIGA nasce dall'impegno di un gruppo di ginecologi non obiettori: la dott.ssa Silvana Agatone e la dott.ssa Concetta Grande, del servizio Applicazione legge 194/78 dell'Ospedale Sandro Pertini Roma; il dott. Franco Di Iorio e il dott. Marco Sani, del servizio Legge 194/78 del Policlinico Casilino Roma.

Da anni ci riuniamo insieme ad altri, pochi operatori non obiettori del Lazio. Lo scopo di queste riunioni è contarci, conoscerci e cercare di migliorare e salvaguardare l’applicazione della legge 194. Conoscerci e contarci perché finora non vi è alcuna lista né presso la Regione Lazio né presso il Ministero della Salute sulla quale risultino i centri e gli operatori che applicano la Legge 194.

Ultimamente abbiamo registrato un grande aumento degli attacchi a questa legge: vedi le dichiarazioni lasciate sui giornali da vari politici, vedi i vari casi avvenuti nel 2008, tra i quali quello di una donna che, in un ospedale di Napoli, mentre si stava sottoponendo ad aborto terapeutico per problematiche fetali, è stata messa sotto inchiesta, insieme al ginecologo non obiettore.

Tutto ciò ci ha fatto molto riflettere e ci ha fatto riaffiorare la volontà di fondare un'associazione.

Cosi' il 10 giugno 2008 è stata fondata  L.A.I.G.A.:
Libera Associazione Italiana Ginecologi per Applicazione  legge 194.

Finalità

Laiga ha come scopo la tutela dei fondamentali diritti degli operatori e delle donne che usufruiscono della legge 194/78

In particolare gli obiettivi di questa associazione sono molteplici:

  • la difesa della legge 194;
  • la difesa degli operatori legge 194;
  • la difesa delle donne che usufruiscono legge 194 con particolare riguardo per le donne che chiedono l’aborto terapeutico;
  • creare una mappa dei luoghi in Italia dove sia possibile sottoporsi ad aborto terapeutico;
  • creare una mappa degli operatori al fine di consultarci, scambiarci notizie e sostenerci;
  • sorveglianza sulle "pari opportunità" in ambito lavorativo tra personale non obiettore e obiettore con denuncia lì ove vi sia discriminazione;
  • sorveglianza affinché la legge 194 venga attuata in tutte le ASL come previsto dalla legge e denuncia ove ciò non accada;
  • ottenere un aumento dei giorni di ferie e della retribuzione a favore degli operatori legge 194 poiché sopportano un carico psicologico maggiore rispetto agli obiettori.

Desideriamo che con questa Associazione non ci si senta più soli e che in caso di attacco, discriminazione e quant'altro, ognuno di noi venga appoggiato da tutti gli altri membri dell'associazione e venga assistito dal pool di legali che hanno accettato di appoggiarci.

 

Informazioni

Assistenza legale
Come ottenere assistenza nel caso di difficoltà
Assistenza medica
Quali centri offrono assitenza in Italia
Ti diamo ascolto
Chiama o invia una email